Istituto Ricci HomePageBorgata
N E W S C O N T A T T I R I C E R C A L I N K S F O R U M

  <- INDIETRO

 

L'intervento psicologico nei contesti urbani disagiati

Questa sezione Ŕ dedicata in modo specifico all'analisi delle dinamiche che si attivano in contesti sociali disagiati. L'ipotesi che ne Ŕ alla base Ŕ che le particolari caratteristiche di contesti concreti risultino determinanti sul piano della strutturazione degli assetti psicologici interni e relazionali della popolazione che vive situazioni di estremo disagio sociale. L'interesse Ŕ nel seguire come le capacitÓ positive e vitali dei soggetti coinvolti riescano a trovare modalitÓ di espressione sostenendo la loro capacitÓ di crescita. La cornice-quadro del contesto urbano disagiato viene assunta come elemento di fondamentale coesione del SÚ, sospendendo ogni valutazione di ordine sociale od ideologico sulle condizioni di questi contesti. La ricerca Ŕ nella linea delle riflessioni teorico-cliniche giÓ avviate da O. Lewis negli anni '60, dall' American Journal of Psychiatry e in ambito psicoanalitico da G. Bychowski negli anni '70, e si muove sul delicato crinale tra regressione patologica e regressione coesiva (Balint).

Potete consultare o effettuare il download di uno dei lavori che seguono:

Potete partecipare a questa sezione inviando un vostro parere, commento o contributo a questo indirizzo, o intervenire nel Forum di discussione. E` gradita la segnalazione di servizi che si occupano in modo specifico di quest'area tematica

Torna all'inizio