Istituto Ricci HomePageIsteria
N E W S C O N T A T T I R I C E R C A L I N K S F O R U M

  <- INDIETRO

 

Visita il sito dell'editore. E' possibile acquistare on line.Rivista di Psicoanalisi - Monografie

Isteria

a cura di C. Albarella e A. Racalbuto

Scritti di:
C. Albarella - Ch. Bollas - P. Campanile - E. Cargnelutti - F. M. Ferro - A. Ferruta - G. Goretti - G. Maffei - M.S. Manfredi Turillazzi - F. Munari - A. Racalbuto - G. Riefolo - G. Roccatagliata - A.A. Semi

Edizioni Borla 2004, 296 pp., € 26,5
Ulteriori informazioni

Dalla quarta di copertina:

La prima di queste monografie non poteva che riguardare l'isteria. E' dall'isteria infatti che ha origine lo sviluppo della psicoanalisi, poiché è con l'isteria che Freud getta le basi delle sue scoperte fondamentali che riguardano l'inconscio, il conflitto psichico e la possibilità della cura analitica, attraverso le parole. E' con l'isteria che noi intendiamo intraprendere questo nuovo progetto editoriale, forti dell'eredità che Freud ci ha lasciato, nel continuum cioè della tradizione psicoanalitica e nell'intento però di esplorare nuovi percorsi teorici.

Se l'enigma dell'isteria è continuamente presente nella storia della medicina, anche prima della nascita della psicoanalisi, è proprio a partire dall'osservazione dei casi clinici degli isterici che Freud, come è noto, ha cominciato a occuparsi di psicopatologia delle nevrosi ed a scoprire più in generale ciò che determina il pensiero in ogni essere umano, cercando di individuare alcune leggi che lo regolano. Anche il concetto di transfert è connesso all'isteria e alle pazienti isteriche di cui Freud ci ha riferito nei suoi scritti...

Con la pubblicazione di questo volume si è voluto stimolare un rinnovato interesse per l'isteria, non però intesa come una conoscenza sviluppata da Freud e poi conchiusa; ma piuttosto indicare la fertilità di una metodologia e la possibilità di compiere ulteriori progressi nelle nostre conoscenze. In mancanza di un simile atteggiamento, teso a coniugare le conoscenze acquisite dal passato con il progetto di una loro continua rimessa in discussione, si rischia infatti di inaridire il nostro campo di indagine...

La nostra "azione", quella di proporre proprio l'isteria per dare inizio al progetto editoriale di una nuova collana clinica, intende concorrere a stimolare ulteriori riflessioni sull'inconscio: con l'inconscio, per sua natura inafferrabile, è necessario infatti incominciare sempre daccapo.